Viale Lungomare, 49 - 55045 Marina di Pietrasanta (LU)
+39 0584 20485
Eventi in Versilia

"Oltre la maschera", le opere di Uberto Bonetti alla Gamc

Tipologia Evento: Mostre ed esposizioni
Quando: dal 20/12/2017 al 22/04/2018
Dove: Viareggio - Galleria di arte moderna e contemporanea Lorenzo Viani - Via Mazzini 22 - 0584 581118 - gamc@comune.viareggio.lu.it.
Altre Info: 0584 581118
Al via la seconda delle quattro grandi mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città sia alla Gamc che a Villa Paolina. L’appuntamento è per domenica (17 dicembre) con Uberto Bonetti. Oltre la maschera, esposta nelle sale della galleria d’arte moderna e contemporanea Viani e visitabile fino ad aprile 2018. Geri, Bonetti, Menghino e Possenti: quattro grandi maestri del ‘900, una carrellata di opere, molte delle quali esposte solo al momento della loro donazione alla città, due luoghi splendidi Villa Paolina e la Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, un unico filo conduttore: Viareggio. Un progetto ideato e realizzato dal Comune di Viareggio, nato in seno alla stretta collaborazione con le famiglie degli artisti, grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.Per l’occasione anche Happy Sunday: l’esposizione e vendita a un prezzo speciale, dell’anteprima della nuova collezione di borse firmate Gamc e Viareggio ancor più bella, realizzate per il Comune di Viareggio dalla casa editrice zona franca. La mostra di Bonetti comprende opere donate per volontà dello stesso artista alla Città di Viareggio. Donazione caratterizzata da oltre duecentocinquanta numeri, in gran parte scelti dall’autore e poi definitivamente formalizzata dalle figlie, nel 1996. Il corpus dell’esposizione illustra tutti gli aspetti della variegata e poliedrica produzione dell’artista svoltasi nel corso di circa settanta anni. A Viareggio è stato per oltre cinquant’anni, salvo rare eccezioni, l’autore dei manifesti ufficiali del Carnevale e di quelli di alcune edizioni del Premio Viareggio. All’esposizione di Bonetti si collega idealmente la mostra dedicata a Giovanni Lazzarini, Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini, in programma da venerdì 26 gennaio, a Villa Paolina. A primavera infine è in corso di definizione un’importante mostra dedicata ad Antonio Possenti."Finalmente torna la programmazione delle mostre e finalmente tutti gli spazi espositivi di Viareggio ne sono coinvolti – ha detto l’assessore alla cultura Sandra Mei - la bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina, unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere collezioni che solitamente e ormai da tempo, non vengono esposte. Vorrei poi sottolineare l’attenzione alla realtà viareggina e alla nostra grande trazione pittorica – conclude Mei - un’offerta culturale variegata per quello che è più di un omaggio ai grandi maestri che hanno proiettato la nostra città sul palcoscenico dell’arte internazionale".In questi giorni, sempre a Villa Paolina, Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri visitabile fino a domenica 21 gennaio, negli orari di apertura della villa: dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso il lunedì e il martedì.

Le cose vogliono esistere

Tipologia Evento: Mostre ed esposizioni
Quando: dal 20/12/2017 al 25/02/2018
Dove: Pietrasanta - Chiostro di S. Agostino/La Rocca
Altre Info: Telefono per informazioni: +39 0584 795500 Sito ufficiale: http://www.museodeibozzetti.it
Nel solco della tradizione delle grandi mostre indirizzate alla valorizzazione dell’arte contemporanea attraverso esposizioni monumentali nei luoghi pubblici più rappresentativi, sabato 2 dicembre 2017 alle ore 12 il comune di Pietrasanta inaugura la mostra personale Le cose vogliono esistere dell’artista toscano Roberto Barni (Pistoia, 1939).Alcuni luoghi simbolo di Pietrasanta per circa tre mesi ospiteranno il progetto promosso, oltre che dal Comune, dalla Fondazione Versiliana, presieduta da Massimiliano Simoni, direttore artistico di Start, e con il sostegno della Galleria Poggiali di Pietrasanta.Durante tutto il periodo natalizio, e fino al 25 febbraio, ben 17 grandi opere in bronzo patinato si potranno ammirare in piazza del Duomo, nella Chiesa e nel Chiostro di Sant’Agostino affiancate, in questi ultimi casi, negli ambienti interni, da opere su tela e su carta.Viene così presentato il lavoro di Roberto Barni attraverso l’esposizione di opere particolarmente iconiche realizzate negli ultimi 20 anni e che qui, a cura di Enrico Mattei, sono raccolte per l’occasione con il titolo Le cose vogliono esistere. Le opere in piazza del DuomoIn piazza trovano spazio Impresa, scultura di oltre quattro metri e mezzo, Continuo del 1999, Doppia Controversia del 2017, anch’essa di quasi cinque metri, Sadovasomaso, Impresa e Camminare in Croce che hanno accompagnato tutta la poetica recente dell’artista toscano, compresa la presenza nella Basilica di Santa Maria dei Frari durante la Biennale di Venezia del 2017, e che sono raccolte insieme per la prima volta poiché “le cose vogliono esistere dato che tra l’esserci ed il non esserci sono proprie le entità, in questo caso le sculture, che decidono di essere presenti” come afferma l’artista medesimo poiché “dotate di forza intrinseca”. Le opere nel complesso di Sant’AgostinoIn tutta la mostra compaiono sculture che autodeterminano il loro spazio: in Sant’Agostino appaiono uomini in un cestino, Capogiri d’Oro del 2017, per la prima volta in una mostra pubblica dopo la Basilica dei Frari a Venezia e nel Chiostro la Celeberrima Atto muto, la cui prima versione era stata presentata all’ingresso dei Giardini alla Biennale di Venezia del 1988.Giacché le sculture, parimenti alle cose, vogliono esistere, trovano spazio, come apparizioni, Adagio, che si manifesta nel giardino di Sant’Agostino, Remar Contro o N.S.C. nella Chiesa di Sant’Agostino.Per l’occasione sarà realizzato il catalogo della mostra con testi di Alberto Boatto ed Enrico Mattei, e proprio quest’ultimo, tra l’altro, scrive: “La mia curiosità riguardo alla ricerca scultorea di Roberto Barni è sempre stata indirizzata sulle situazioni imbarazzanti dei suoi uomini, un piccolo esercito seriale e inespressivo che si muove attraverso un’inquietudine di fondo”. E ancora: “il comune denominatore di queste sculture è il loro stile, che non è quello di farsi riconoscere, bensì per conoscere, come ci spiega l’artista. Sulla loro pelle si legge l’impronta della mano di Roberto che diventa la sua resistenza al vuoto”. Inaugurazione sabato 2 dicembre 2017 ore 12 Orari: 16.00 – 19.00 | chiuso il lunedì; sabato e domenica 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00Aperture straordinarie:venerdì 8 dicembre 10.00 – 13.00 | 16.00 – 19.00lunedì 25 dicembre 16.00 – 19.00lunedì 1 gennaio 16.00 – 19.00

CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERI

Tipologia Evento: Mostre ed esposizioni
Quando: dal 20/12/2017 al 26/01/2018
Dove: Viareggio - Musei Civici di Villa Paolina Bonaparte - Tel. 0584 966342 - 0584 966346
Altre Info: 0584 966346
Geri, Bonetti, Menghino e Possenti, quattro grandi maestri del ‘900 per altrettante mostre che verranno allestite da dicembre a primavera negli spazi espositivi della città. Una carrellata di opere, molte delle quali mostrate al pubblico solo al momento della loro donazione alla città, saranno ospitate in due luoghi simbolo della cultura municipale: Villa Paolina e la Galleria d’arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani. Il filo conduttore delle mostre sarà Viareggio, il luogo dove tutti e quattro gli artisti hanno vissuto e da cui hanno tratto ispirazione. La prima mostra dal titolo Contaminazioni e riflessi nella pittura di Loriano Geri sarà inaugurata il giorno domenica 10 dicembre alle ore 11:00 a villa Paolina e potrà essere visitata fino al 26 gennaio. Loriano Geri è nato a Viareggio dove vive e lavora. A partire dal suo esordio (1953) ha partecipato, con notevole successo, a importanti manifestazioni d’arte sia in Italia che all’estero vincendo numerosi riconoscimenti. CONTAMINAZIONI E RIFLESSI NELLA PITTURA DI LORIANO GERIViareggio, Civici Musei di Villa Paolina, via Machiavelli 210 dicembre 2017 / 26 gennaio 2018Da Mercoledì a Sabato ore 15:30 / 19:30, Domenica ore 9:30 / 13:30 e 15:30 / 19:30

Belle Arti in Procura 4 - II edizione

Tipologia Evento: Mostre ed esposizioni
Quando: dal 13/01/2018 al 01/02/2018
Dove: Vittoria Apuana - MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 - Tel. 348-3020538
134° Mostra “Museo Ugo Guidi”e "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus" Con Accademia di Belle Arti di Carrara e Procura di Massa presentano la mostra degli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” del 2017 Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini A cura di Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro Museo Ugo Guidi 13 gennaio 2018 ore 16.00 – FORTE DEI MARMI 13 gennaio – 1 febbraio 2018 L’Accademia di Belle Arti di Carrara, il Procuratore di Massa Carrara dott. Aldo Giubilaro e il Museo Ugo Guidi - MUG hanno sottoscritto una convenzione nel 2016 che permetterà agli studenti più meritevoli, esposti nella Procura di Massa dal dicembre 2017 fino al novembre 2018, di esporre un congruo numero di opere nel Museo Ugo Guidi – MUG di Forte dei MarmiGli allievi-artisti selezionati da “Belle Arti in Procura 4” sono i giovani pittori-studenti Maria Diletta Alessi e Niccolò Fagnini. La mostra è curata da Giovanni Chiapello e Alberto Semeraro e sarà inaugurata al Museo Ugo Guidi alle ore 16 di sabato 13 gennaio 2018. L’esposizione al MUG sarà visitabile fino al 1 Febbraio 2018 nei giorni successivi l’inaugurazione su appuntamento al tel. 348020538 o . Luogo: Museo Ugo Guidi – MUG via Civitali 33 - Forte dei Marmi Orario: MUG su prenotazione . nei giorni successivi all’inaugurazione con Ingresso libero

Tornano i sabati dell’Orto al Giardino della Lumaca per grandi e piccini

Tipologia Evento: Eventi per bambini
Quando: dal 20/01/2018 al 10/03/2018
Dove: - Giardino della Lumaca
Altre Info: Emilio Bertoncini 3477016556
Tornano i sabati dell’Orto al Giardino della Lumaca di Pietrasanta. Sabato 20 gennaio a partire dalle 10,30 grandi e piccini si potranno divertire con la piantagione delle patate, alcune “letture di stagione” e una merenda solidale offerta da Bottega del Sur. L’iniziativa organizzata dalla Bottega della Rocca ed Ecoland nell’ambito del progetto Pietrasanta a misura di bambino sarà l’occasione per tutta la famiglia di trascorrere qualche piacevole ore all’aria aperta e a contatto con la natura. A tutti i partecipanti è richiesto di portare due patate di forma, colore e consistenza “particolare” (vanno bene quelle che si trovano in commercio per essere mangiate), un eventuale rinforzino per la merenda e un libro per bambini.Per info: Emilio Bertoncini 3477016556. I prossimi appuntamenti sono in programma il 10 febbraio e il 10 marzo.

Festa della Canzonetta e del Teatro dialettale

Tipologia Evento: Teatro e danza
Quando: dal 24/01/2018 al 27/01/2018
Dove: Pietrasanta - Teatro Comunale di Pietrasanta - 0584795511
Si alza il sipario sulla Festa della Canzonetta e del Teatro dialettale. Da mercoledì 24 a sabato 27 gennaio, alle ore 21, le dodici contrade si sfideranno sul palco a colpi di musica e vernacolo. Ben 62 saranno gli attori coinvolti nelle 12 scenette presentate. Con dongiovanni nullafacenti, figli zitelli, personaggi dal braccino corto, Pietrasanta festeggia il suo teatro dialettale. Entriamo nel dettaglio.La contrada Africa-Macelli presenta “Le corna sono come i dolori, chi ce l’ha se le tiene“, testo di Antonio Meccheri, intepreti: Marina Lorenzoni, Luciana Luisi, Antonio Meccheri, Angelo Polacci e Mauro Tommasi. La contrada Antichi Feudi presenta “Dolci visioni…”, testo di Lia Gabrielli, intepreti: Daniele Del Giudice, Rita Lia Gabrielli, Fiammetta Lenzetti, Cesare Tarabella. La contrada Brancagliana presenta “Edattidichè…all’improvviso”, testo di Roberto Panichi, interpreti: Elena Fiaschi, Francesca Maggi, Riccardo Mastromei, Giovanna Tartarelli. La contrada il Tiglio-La Beca presenta “La casa sulle rotelle”, testo di Alberto Del Forte, interpreti: Ursula Biagi, Anna Maria Falsinotti, Baldo Frediani, Ferdinando Petroni, Angelo Rovai. La contrada La Collina presenta “Chi mi vole???”, testo di Gabriele Quadrelli, interpreti: Riccardo Bianciardi, Massimo Fracassini, Carmen Quadrelli, Ambra Viviani, Renza Viviani. La contrada La Corte presenta “Una sciagura tira l’altra”, testo di Tiziano Barattini, interpreti: Stefania Bacci, Anna Balduini, Tiziano Barattini, Mila Polidori, Vanessa Tognetti. La contrada La Lanterna presenta “Giù la maschera”, testo di Maicol Viti, interpreti: Francesca Benedetti, Alberto Da Prato, Alessio Da Pratio, Arianna Gazzanelli, Maicol Viti. La contrada Marina presenta “Ognuno col su chè ma ce né di gente …strana”, testo Piero Bazzichi, interpreti: Gianmarco Baldi, Maurizio Baldi, Piera Bazzichi, Giuliana Bonci, Raffaele Navari, Riccardo Sarti. La contrada Pollino-Traversagna presenta “Ma che colore è?”, testo di Giovanni Castelli, interpreti: Marino Bacci, Mattia Baldacci,. Serena Bertozzi, Antonino Pecoraro, Sabrina Politi. La contrada Pontestrada presenta “Il sisero di Pontestrada”, testo dell’Allegra Combriccola Pontestradina, interpreti: Federica Bertellotti, Paolo Garibaldi, Marco Maggi, Cesare Poli, Alessandro Silicani, Jessica Silicani. La contrada Strettoia presenta “Pietrasantini docche”, testo di Ezio Marcucci, interpreti: Luciano Baldi, Alessandro Biagi, Stefania Lieto, Jonathan Milani, Luciano Pardini, Marco Silvestri, Leonardo Speroni. La contrada Valdicastello presenta “Toh, guarda chi c’è”, testo di Giovanna Piloni, interpreti: Alice Bresciani, Costanza Guarducci, Klara Noemi Kallai, Nico Neri, Francesco Tomagnini.Quale sarà l’ordine di presentazione delle scenette?Nella serata di mercoledì 24 gennaio si esibiranno: Brancagliana, Il Tiglio-La Beca, La Lanterna, Pollino Traversagna; giovedì 25 gennaio si esibiranno: Strettoia, Pontestrada, Valdicastello e Marina; venerdì 26 gennaio si esibiranno: La Collina, La Corte, Antichi Feudi e Africa-Macelli. Nella serata finale saranno riproposte le tre scenette finaliste.

1° CORSO MASCHERATO

Tipologia Evento: Carnevale di Viareggio
Quando: 27/01/2018
Dove: Viareggio - Viali a Mare - http://www.f-8.it
Altre Info: Tel. +39 0584 58071 - Fax +39 0584 580771 - fondazione@ilcarnevale.com
Cerimonia di alzabandiera1° CORSO MASCHERATO serale di APERTURAI carri allegorici più grandi al mondo sfilano sui Viali a MareAl termine Straordinario spettacolo pirotecnico

“Dai Coltellacci a Delafia”, Barghetti e Domenici in concerto al Maki Maki

Tipologia Evento: Concerti
Quando: 02/02/2018
Dove: Viareggio - Maki Maki - 0584 383645
Altre Info: Maki Maki tel. 0584.383645
Esistono canzoni che restano indelebili nel tempo, specialmente se associate alla cultura di un luogo e alle tradizioni popolari, e quelle di Adriano Barghetti e di Gianluca Domenici rientrano in questa pregiata categoria visto che sono dei veri brani-tormentoni che a ogni carnevale, a Viareggio, echeggiano magicamente nell’aria facendo cantare e ballare le moltitudini in festa.I due artisti, entrambi cantautori e musicisti, saranno per una volta eccezionalmente assieme in concerto, per una serata-evento che andrà in scena il prossimo venerdì 2 febbraio al Maki Maki di Viareggio.Tra i vari brani potremo così ascoltare, cantare e ballare “Le mi’ nonne”, “I coltellacci”, “Il Twist dei ragazzi”, ”Vado nel Messico”, “Maschere a caremiccio” di Barghetti e “Delafia”, “Il Samba del Viareggino”, “Il mambo del lucchese”, “Il rock della Zoria” e “Il ballo del Maccioni” di Domenici. Oltre ad altre canzoni e sorprese che i due istrionici cantautori tengono in serbo per una serata – con veglione a seguire – all’insegna della più spensierata allegria.Lo spettacolo ha inizio alle ore 22,15 ed è a ingresso totalmente libero.Per chi invece voglia assicurarsi i migliori posti a sedere e gustare una ottima cenetta prima e durante lo spettacolo, può prenotare il proprio tavolo al locale della Darsena viareggina (Maki Maki tel. 0584.383645): sono previsti un menù di mare e uno di terra, entrambi a 25 euro bevande incluse.Chissà se fra i piatti ci saranno i ‘coltellacci’ e se sarà servito il ‘vino del Maccioni’…

Mostra di Hu Huiming e Park Seungwan

Tipologia Evento: Mostre ed esposizioni
Quando: dal 03/02/2018 al 01/03/2018
Dove: Vittoria Apuana - MUG - Museo Ugo Guidi via Civitali num. 3 - Tel. 348-3020538
135° Mostra “Museo Ugo Guidi”e "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus" presentano la mostra degli artisti Hu Huiming e Park Sengwan Col patrocinio dell’Istituto Confucio della Scuola Sant’Anna di Pisa, dell’Istituto culturale della Corea di Roma A cura di Vittorio Guidi Intervento musicale con l’arpa di Riccardo Locorotondo Museo Ugo Guidi 3 febbraio 2018 ore 16.30 – FORTE DEI MARMI 3 febbraio – 1 marzo 2018 Il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi ospita dal 3 febbraio al 1 marzo 2018 la mostra dell’artista cinese Hu Huiming, fotografa e pittrice, e del coreano Park Seungwan, scultore.La mostra sarà inaugurata sabato 3 febbraio alle ore 16:30 al MUG , introdotta da Vittorio Guidi e presentata dagli artisti stessi giovani artisti.L'esposizione sarà visitabile fino al 1 marzo su appuntamento al 348-3020538 o mentre al Logos Hotel – via Mazzini 153 – dove sarà esposta una parte della mostra dei due, tutti i giorni dalle 10 alle 23 con ingresso libero.La mostra gode del patrocinio dell’Istituto Confucio della Scuola Sant’Anna di Pisa e dell’Istituto culturale della Corea di Roma. La mostra sarà introdotta al Museo da una breve esecuzione all’arpa celtica di Riccardo Locorotondo e successivamente al Logos Hotel eseguirà un mini concerto di 20/25 minuti creando atmofosfere che fanno bene al cuore. .“Il titolo della mostra è 易 (la pronuncia è I, il primo ideogramma di I-Ching), il quale ideogramma è formato da 日(sole) sopra e 月(luna) sotto, cioè l’alternativa tra lo yin e lo yang , allude ai cambiamenti e le stabilità eterne di tutto il mondo. I due artisti vengono dall’ estremo oriente, vivono e lavorano in Italia, ispirandosi alla terra italiana e creando con la loro arte qualcosa che produca cambiamenti in continuo a testimoniare la loro originalità; infatti la parola I è un concetto che è fondamentale all’interno della loro arte e della loro filosofia.L’arte di Hu Huiming si esprime nella fotografia, nella videoarte, nell’installazione e in pittura che sembrano apparentemente diversi ma al centro della sua ricerca c’è qualcosa che non cambia, quello di dubitare della realtà che percepiamo, nella sua tesi di laurea ha scritto:I miei lavori indagano su cose apparentemente diverse come la realtà e la finzione, la totalità e il frammento, la certezza e il dubbio, presentandole come un’unità. Attraverso una ricerca pittorica estesa fino ai mezzi fotografici e audiovisivi, voglio creare un linguaggio rituale e capace di esprimere i miei dubbi, sentimenti e contraddizioni rispetto all’arte, alla cultura, alla ragione, alla morale, e alla società.Le sculture di Park Seungwan sono realizzate dopo una lunga preparazione, l’idea è quello di fare coesistere passato e futuro, la connessione tra i due è il presente. La tecnica che usa è sia lo scolpire a mano che il robot, separando le due parti eseguite diversamente con i due colori diversi riferendosi allo Yin e lo Yang, un linguaggio tecnologico e uno classico.Cairo editore della rivista Arte ha scritto: E' un gioco sottilmente concettuale quello proposto da Seungwan Park (1986). La scelta di un materiale classico come il marmo e di un soggetto tradizionale come il busto appare contraddetta dal trattamento della materia che, attraverso strappi, intarsi e stratificazioni, si ridefinisce in una dimensione quasi ipertecnologica.” Hu Huiming è nata nel 1990 a Jingdezhen, Cina, laureata all’Accademia di Belle Arti di Carrara, finalista di Celeste Prize 2014, vincitrice del Premio Radar in Spagna, nel 2017 ha fatto mostre personali a Budapest Art Factory in Ungheria e nella galleria Javier Roman in Spagna, negli anni passati ha esposto alla Biennale di Firenze, Biennale di Salerno, Biennale di Genova, etc. Park Seungwan è nato nel 1986 a Busan, Corea del Sud, ha frequentato l’ Accademia di Belle Arti di Carrara, vincitore del Premio Arte 2016, I premio della I biennale di Salerno, ha esposto nel Palazzo Reale di Milano, nell’Istituto culturale coreano a Roma, Chiesa S. Agostino a Pietrasanta nella mostra Park Eun Sun e il suo atelier , nella Biennale di Salerno, etc.

2° CORSO MASCHERATO

Tipologia Evento: Carnevale di Viareggio
Quando: 04/02/2018
Dove: Viareggio - Viali a Mare - http://www.f-8.it
Altre Info: Tel. +39 0584 58071 - Fax +39 0584 580771 - fondazione@ilcarnevale.com
2° CORSO MASCHERATOI carri allegorici più grandi al mondo sfilano sui Viali a Mare

3° CORSO MASCHERATO

Tipologia Evento: Carnevale di Viareggio
Quando: 11/02/2018
Dove: Viareggio - Viali a Mare - http://www.f-8.it
Altre Info: Tel. +39 0584 58071 - Fax +39 0584 580771 - fondazione@ilcarnevale.com
3° CORSO MASCHERATOI carri allegorici più grandi al mondo sfilano sui Viali a Mare

4° CORSO MASCHERATO

Tipologia Evento: Carnevale di Viareggio
Quando: 13/02/2018
Dove: Viareggio - Viali a Mare - http://www.f-8.it
Altre Info: Tel. +39 0584 58071 - Fax +39 0584 580771 - fondazione@ilcarnevale.com
4° CORSO MASCHERATO notturno del Martedì GrassoI carri allegorici più grandi al mondo sfilano sui Viali a Mare

5° CORSO MASCHERATO

Tipologia Evento: Carnevale di Viareggio
Quando: 17/02/2018
Dove: Viareggio - Viali a Mare - http://www.f-8.it
Altre Info: Tel. +39 0584 58071 - Fax +39 0584 580771 - fondazione@ilcarnevale.com
5° CORSO MASCHERATO notturno di CHIUSURAI carri allegorici più grandi al mondo sfilano sui Viali a MareAl termine proclamazione dei vincitori e Straordinario Spettacolo pirotecnico
servizio eventi: www.laversilia.it